Empty Avatar
mercoledì 25 novembre 2020
Sauna, prosecco e...

"Ma cosa stiamo facendo? Dove stiamo andando? Ci siamo impegnati in questa avventura ma adesso che si fa?"Questi sono i pensieri inespressi che si affacciano nella mia mente mentre percorro l'autostrada in direzione mare in un grigio e nebbioso sabato di novembre insieme a mio marito Fabrizio silenzioso e concentrato alla guida.

Poi uno dei due trova il coraggio di

parlare per scoprire, per fortuna, che le perplessità e i timori dell'uno sono esattamente quelli dell'altra.In questo annetto di vita da scambisti la nostra affinità di coppia è ulteriormente migliorata e molto spesso le emozioni sono condivise anche senza influenzarci a vicenda.

Abbiamo deciso di rivedere questa coppia conosciuta al mare durante l'estate e con la quale abbiamo trascorso una giornata tra sole, parole, cibo, vino, sesso e ancora parole.

Ma come sarà rivedersi dopo tutti questi mesi? Pensare che ci siano aspettative da parte di qualcuno su quest'incontro ci mette un po' di ansia.Ma visto che siamo certi di avere a che fare con ottime persone, siamo tranquilli che in caso di empasse, la sincerità sarà la nostra arma migliore.

Siamo noi i primi ad arrivare al B&b che abbiamo prenotato per l'occasione ed anche questa scelta genera un po' d'ansia perche' siamo stati proprio noi a proporlo avendo già soggiornato qui da soli la scorsa estate.Il posto è tranquillo, senza troppe pretese, lontano dal caos della Riviera (che in questi giorni è però comunque deserta) ma ha una particolarità: c'è la possibilità di affittare ad uso esclusivo una piccola Spa con vasca idromassaggio calda , piccola sauna,vasca con acqua fredda e zona relax, ovviamente noi l'abbiamo prenotata e dalle 17 sarà tutta per noi .

Fabrizio ed io siamo i primi ad arrivare, ah, dimenticavo, io mi chiamo Serena e i nostri amici in arrivo sono Mauro e Simonetta.

I gestori ci accolgono come fossimo amici di vecchia data ma chissà se si ricordano veramente di noi, forse si, visti i complimenti che mi erano stati rivolti quest'estate all'arrivo quando mi sono presentata con un mini abito e i miei nuovi e scomodissimi zoccoli tacco 10 ..In ogni modo, svolte le formalità di rito, veniamo accompagnati nella nostra stanza che è molto più grande di quella che già conoscevamo ma si rivela molto ma molto fredda.Non facciamo in tempo ad aprire i bagagli che Mauro con un messaggio ci avvisa di essere arrivato.Scendiamo le scale che ci riportano all'ingresso con un misto di eccitazione e angoscia, se rivedendoli non dovessero suscitare la stessa buona impressione, cosa possiamo fare, dove possiamo scappare? Poi li vediamo, sono tutti incappucciati e ultra vestiti ( questa estate il nostro incontro era avvenuto in un campeggio naturista...bella diversità di approccio...) ma ci buttiamo l'una nelle braccia dell'altro e poi ci scambiamo anche noi donne un caloroso abbraccio, come se ci conoscessimo da sempre e i loro sorrisi ci tranquillizzano molto ( a dire tutta la verità il mio Fabrizio mi ha confessato successivamente che il sorriso di Simonetta non lo ha soltanto tranquillizzato, anzi lo ha emozionato ed eccitato riportandolo con la mente al nostro pomeriggio estivo trascorso insieme nel loro lettone).

Li accompagnamo alla camera che, tatticamente, é di fianco alla nostra e, per fortuna loro e nostra, si rivela bella calda e accogliente.

Rompiamo il ghiaccio facendo un pò di chiacchiere e aggiornandoci sulle relative esperienze nel settore della trasgressione anche perché, soprattutto per me e Fabrizio, da giugno ad oggi, le cose sono un po' cambiate, ci siamo dati da fare nel frattempo e abbiamo approfondito la conoscenza con coppie già conosciute e fatto nuove e interessanti amicizie , al tempo dell'incontro eravamo ancora molto inesperti e titubanti, ora ci sentiamo un po' più sicuri di ciò che facciamo e di ciò che vogliamo.

Si son fatte le 17, la Spa ci aspetta, ci spogliamo ognuno nella propria stanza e con gli accappatoi e la nostra merenda ( prosecco e pasticcini) ci infiliamo tutti e 4 nella Spa chiudendo a chiave la porta alle nostre spalle .La prima cosa che facciamo è infilarci nella piccola sauna a 4 posti scegliendo una delle essenze messe a disposizione che versiamo in abbondanza sulle pietre calde.Un aroma di arancio pervade l'ambiente e tra una chiacchiera e l'altra i nostri corpi si riscaldano e si rilassano.Dopo 10/15 minuti però dalla sauna bisogna uscire, anche perché altrimenti domani ci ritrovano lessi e aromatizzati all' arancia...La vasca idromassaggio ci invita ad entrare ma, accidenti, è solo a 31°, molto fresca per riuscire a rilassarci ...ma perfetta per darci il coraggio di avvicinarci tutti e 4 in un unico abbraccio.Ora che siamo qui bisogna festeggiare e mio marito esce dalla vasca per stappare la prima bottiglia di prosecco della serata, il tempo di riempire le 4 flutes da viaggio che ho portato e ritrova in vasca noi 3 intenti a baciarci.Ovviamente rientra al volo in acqua anche lui e, posati i bicchieri, si aggiunge ai nostri baci.Brindiamo al nostro nuovo incontro e continuiamo le nostre effusioni, prima Simonetta ed io , poi io con Mauro e Fabrizio con Simonetta , poi io cerco la bocca di mio marito e lo bacio mentre anche Simonetta si aggiunge al nostro bacio, un eccitante bacio a tre che riscalda gli animi di tutti.Trascorriamo un paio d'ore così tra baci appassionati ed eccitanti sfioramenti che però non possono esprimersi al meglio perché, diciamo la verità, la temperatura dell'acqua non aiuta i nostri maschietti a dare il meglio di sé. Decidiamo quindi di consumare la nostra merenda preparata in anticipo e tra pizzette, frutta e prosecco facciamo trascorrere un'altra mezz'ora.

Ora però, abbiamo rotto il ghiaccio e non ha più senso rimanere qui dato che la vasca non è nemmeno abbastanza calda, raccogliamo le nostre cose e furtivamente saliamo le scale che conducono alle camere e ci infiliamo tutti e 4 nella stanza più calda.Siamo un po' infreddoliti, già in accappatoio, un po' intimoriti ma la scelta ovviamente migliore è quella di accomodarci tutti nel letto matrimoniale che ci accoglie sul suo morbido materasso. La formazione è: donne al centro e uomini ai lati e così, riprendendo i discorsi da dove li avevamo lasciati, iniziamo a baciarci a coppie scambiate e tutte le ansie e le paure si sciolgono nella passione di quei baci. Sono baci belli, avvolgenti e passionali, di quelli che ti tolgono il respiro perché durano talmente tanto che ti viene l'affanno e portano con sé il desiderio di spingersi oltre, di assaggiare dell'altro non solo il sapore della sua bocca.Ecco quindi che Mauro si stacca dalla mia bocca e pian piano, con molta delicatezza scende lungo il mio collo, sfiorandomi i seni, sospirando sulla mia pancia, accarezzandomi le gambe, prima all'esterno, poi all'interno avvicinando sempre più pericolosamente le sue mani e il suo respiro a quella parte di me che non desidera altro che essere assaggiata dalla sua bocca, leccata dalla sua lingua e toccata, penetrata dalle sue mani e, ovviamente, lui lo ha capito, dal mio respiro sempre più accelerato e dal mio inarcare la schiena per protendermi verso di lui e, finalmente, fa quello che desidero, immerge la sua testa tra le mie gambe e combinando abilmente tocchi delle mani e lingua nei punti giusti mi fa bagnare e mugolare di piacere.Mah...ho perso di vista mio marito e Simonetta, cosa stanno facendo? Rivolgo lo sguardo alla mia sinistra e la scena è praticamente identica: vedo Fabrizio con la testa affondata tra le gambe della mia amica e lei che si contorce dal piacere mentre con le mani si tocca tra le gambe per orientare meglio l'azione. Sono scene, queste, che regalano un misto di gelosia ed eccitazione, cavolo, quello è mio marito e sta facendo godere un'altra donna che è nuda sul letto di fianco a me, è o non è "normale" vedere coi propri occhi una scena del genere? La scena mi eccita, non sono gelosa di Simonetta, lei non è la classica vamp mangia uomini, è una bella donna che, a tratti è anche più timida di me, quindi un po' per l'eccitazione, un po' per il desiderio di esserci anche io insieme a loro, mi avvicino a lei ed inizio a baciarla.

I baci tra donne sono baci particolari, diversi da quelli degli uomini, forse perché in genere le donne hanno bocche più piccole, o forse perché le donne si baciano sì con passione ma con meno foga, sono baci più delicati , sembrano timidi ma sono comunque appassionati e sentire questa passione nelle labbra di Simonetta mi spinge a fare un qualcosa che non avevo mai fatto, le accarezzo pian piano il corpo come suo marito ha fatto con me e scendo con la mia mano fino al suo sesso e lì, inizio ad accarezzarla pian piano, io non so bene come fare, ho paura di farle male ma, prima con delicatezza poi azzardando un po' di più, continuo a sfiorarla sempre più velocemente e sento che le mie dita si inumidiscono.Vedo che lei chiude gli occhi ma continua a cercare la mia bocca, io ogni tanto la bacio, ogni tanto la tocco, poi lascio a mio marito la sua bocca ed io mi concentro a darle piacere con le mani, accelero il ritmo e pian piano infilo un dito dentro la sua carne umida e calda, e comincio a muoverlo dentro e fuori prima piano poi più veloce, poi ne infilo due e non sento nessuna resistenza, alterno penetrazioni manuali e sfregamento alla parte esterna e a poco a poco la sento contrarsi, il suo respiro si fa affannoso e non riesce a trattenere dei mugolii di piacere, sento che le mie dita vengono strette tra le sue labbra vaginali come se non volesse mollarle e di lì a poco mi ritrovo con le mani bagnate dei suoi umori e lei inarca la schiena, butta la testa all'indietro e con un gemito trattenuto mi fa comprendere di aver raggiunto il piacere.Accidenti, cosa ho fatto? Ho fatto raggiungere l'orgasmo ad una donna? Non ci avevo mai veramente provato e la prima volta che mi ci sono messa ci sono riuscita? Non so se sono più stupita io o allibiti i nostri uomini che si sono goduti tutta la scena nel frattempo e che ora si ritrovano vistosamente eccitati con una donna assonnata perché appagata e un po' brilla e l'altra ... comunque soddisfatta della missione compiuta.Riusciranno a risvegliare le loro donne e a divertirsi un po' anche loro? ...To be continued....